Palo di Alessandria

 

BENESSERE GENEALOGIA MANUALI SEMINARI E ISTITUTI contattaci
home
DIRIGENTI storia del palo di alessandria
calendario 
di palo
lezioni 
scuola domenicale
trova rami e rioni

La storia del Palo di Alessandria è strettamente legata agli eventi che videro l’inizio della predicazione del Vangelo restaurato in Italia dal 1850.

 Qui di seguito un estratto degli eventi di quei giorni:

 «Durante la conferenza generale dell'ottobre 1849, fu "proposto e accettato" che "Lorenzo Snow e Joseph Toronto vadano in missione in Italia". ... Il 19 ottobre 1849 un gruppo di missionari partì dalla Valle di Salt Lake diretto ad est, verso le varie missioni. ... Il 25 marzo 1850, l'anziano Lorenzo Snow salpò sulla nave "Shannon" e arrivò a Liverpool il 19 aprile. ... Il 15 giugno 1850 gli anziani partirono per l'Italia. Passarono da Parigi e dal sud della Francia. Navigarono nel Mediterraneo ed arrivarono a destinazione, nel porto di Genova il 25 giugno. ...

 La descrizione che Lorenzo Snow fa di Genova è lirica: "I monumenti di questa celebre città si estendono alla mia destra e alla mia sinistra. I palazzi, le numerose cattadrali e chiese, le passeggiate a strapiombo e le antiche costruzioni formano uno spettacolo singolare e magnifico". ...

 Cinque giorni più tardi l'anziano Snow incaricò gli anziani Toronto e Stenhouse di andare a predicare nelle valli del Piemonte, ai piedi delle Alpi. ... Il 23 luglio l’Anziano Snow stesso lascia Genova per recarsi, passando da Torino, nella valle di Luserna.

 Il 19 settembre 1850, esattamente undici mesi dopo la loro partenza da Salt Lake City decisero di iniziare la predicazione pubblica. Si sapeva che erano venuti per fondare una chiesa e molti consideravano questo evento come fattibile: con quattro missionari, uno dagli Stat Uniti, uno dall'Inghilterra, uno dalla Scozia e uno dall'Italia, decisero di organizzare ufficialmente la Chiesa. Scalarono il Monte Castelluzzo, vicino a La Torre (Torre Pellice) e, arrivati in cima, cantarono alcuni inni, dopodiché Lorenzo Snow offrì la seguente preghiera:

 

 "Noi, i Tuoi servitori, Padre Santo, veniamo dinanzi a Te su queste montagne e Ti chiediamo di accordarci un'attenzione speciale e di considerare le nostre suppliche come un amico riceve le richieste di un altro amico. Perdona i nostri peccati e le nostre trasgressioni che essi siano dimenticati. Considera, o Signore, i nostri numerosi sacrifici, avendo noi lasciato le nostre spose, i nostri figli e il nostro paese per obbedire alla Tua voce e portare la salvezza a questo popolo. Noi Ti siamo riconoscenti di averci preservati dalla distruzione, dalle raffiche glaciali dell'inverno, per il potere dello Spirito Santo, fino a queste valli del Piemonte. Ci hai mostrato qui, una parte del casato d'Israele che avevi nascosto. Nel Tuo nome, noi innalziamo in qusto giorno, alla vista di questo popolo e di questa nazione, lo stendardo del Profeta e del Patriarca, Joseph e Hyrum Smith martiri: lo stendardo della pienezza del Vangelo, lo stendardo del Tuo regno stabilito, una volta ancora, tra gli uomini. O Signore, Iddio dei nostri padri, proteggi questa bandiera. Che il Tuo aiuto onnipotente ci permetta di mantenerla visibile per le nazioni che giacciono nelle tenebre. Ch'essa sventoli trionfalmente, a partire da oggi, fino al giorno in cui tutta l'Israele abbia sentito e ricevuto la pienezza del Vangelo e sia stata liberata dalla cattività. Che le loro catene si spezzino e che le scaglie delle tenebre cadano dai loro occhi. Che a partire da questo giorno una voce si propaghi tra gli abitanti di queste montagne e di queste valli, e di la su tutta la superficie di questo paese. Possa essa andare avanti ed essere per i Tuoi eletti come la voce del Signore, perché lo Spirito Santo possa discendere su di loro, portando loro la conoscenza attraverso sogni e visioni riguardanti l'ora della loro redenzione. Quando si parlerà di noi, i Tuoi servitori, all'estero, che questo risvegli, nelle persone oneste impazienza di conoscere le Tue opere e di ricercare immediatamente la conoscenza".

 

 Il seguito di questa preghiera si presenta con una risonanza del tutto attuale:

 

"Che colui che, fra questo popolo, utilizzerà la sua influenza, le sue ricchezze o la sua conoscenza per promuovere la predicazione del Tuo vangelo fra queste nazioni sia incoronato di onore in questo mondo, e nel mondo a venire di vita eterna. Che colui che utilizzerà la sua influenza o il suo potere per intralciare la predicazione del Tuo vangelo in questo paese diventi in una maniera sorprendente, agli occhi di queste nazioni, un monumento di debolezza, di follia, di vergogna e di disgrazia. Non permettere che siamo vinti dai nostri nemici nel compimento delle cose per le quali Tu ci hai mandati. Che dei messageri celesti siano preparati e inviati per aiutarci nelle nostre debolezze, a vegliare su quest'opera e condurci a un risultato glorioso. RicordaTi delle nostre famiglie: proteggi le nostre vite e il nostro cuore da ogni male, affinché una volta terminate le nostre missioni, possiamo tornare sani e salvi nel seno delle nostre famiglie. Benedici l'anziano Toronto in Sicilia, e dagli l'influenza e potere per portare la casa di suo padre e la sua gente alla salvezza. Benedici il presidente Young e i suoi consiglieri, il Consiglio dei Dodici Apostoli, e i Santi in tutto il mondo. Che le lodi, l'onore e la gloria siano al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo in sempiterno. Amen."

 

 Così organizzarono la Chiesa in Italia, con Lorenzo Snow quale presidente e l'anziano Stenhouse come segretario. Poi cantarono l'inno "Gloria a chi vide Dio Padre", dopodiché gli anziani Stenhouse, Woodard e Snow pregarono l'uno dopo l'altro. Dopo aver cantatato un altro inno di Sion, l'anziano Snow profetizzò:

 

 "La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ora organizzata, crescerà, moltiplicherà e continuerà la sua esistenza in Italia fino al giorno in cui la porzione del casato d'Israele che dimora in questi paesi abbia udito e ricevuto la pienezza del Vangelo".

 

 Da parte sua, l'anziano Stenhouse dichiarò:

 

 "A partire da questo giorno il lavoro inizierà e niente fermerà il suo progresso. Prima che rientriamo, molti rallegreranno e renderanno testimonianza dei principi della verità".

 

 Infine l'anziano Woodard profetizzò a sua volta:

 

"L'opposizione che si alzerà contro questa chiesa andrà nel senso dei suoi interessi in una maniera visibile e particolare. L'opera di Dio, nel futuro, partirà da questo paese per propagarsi tra altre nazioni della terra".

 

 Lorenzo Snow impose le mani ai suoi due compagni e prima di scendere decisero, su proposta dell'apostolo, che la montagna fosse conosciuta tra il popolo di Dio con il nome di Monte Brigham, e la roccia sulla quale si erano fermati come "la Roccia della Profezia". »